“Bullo? No, grazie!”

Il nostro Circolo Didattico ha partecipato al concorso di idee indetto dall’Istituto ISISS “G. Ronca” di Solofra “Bullo? No, grazie!” coerente con le finalità del Ptof.

Due sono stati i riconoscimenti ricevuti: la classe 3^- 4^- 5^ del Plesso “A. Manganelli” di Picarelli ha meritato il primo premio, le classi III B e III C del Plesso di via Scandone hanno ricevuto una menzione speciale fuori concorso. La cerimonia conclusiva si è tenuta il giorno 10 Maggio presso l’ISISS Ronca di Solofra.

“Bullo: fantasma di se stesso”

La classe 3^- 4^-5^ di Picarelli ha partecipato al concorso con un originale disegno dal motto “Bullo: fantasma di se stesso” che è diventato il manifesto pubblicitario dell’APP. Il concorso ha dato la possibilità di soffermarsi ed approfondire una tematica che coinvolge sempre più bambini ed adolescenti. Chi è “speciale” rischia di essere frainteso e, di conseguenza escluso. I modelli idealizzati, finti, diffusi costantemente dai media fanno perdere la consapevolezza della realtà a tal punto da non distinguere più oggettività e fantasia, violenza e virtualità. Bisogna avere il coraggio di intervenire e non restare indifferenti perché l’indifferente è complice del bullo. Sensibilizzazione, prevenzione e unione sono le armi vincenti contro il bullismo. Il bullo è una persona che ha bisogno di aiuto, perché inconsapevolmente è il fantasma di se stesso.

 

“Quel bulletto del carciofo” … insieme contro il bullismo!

Il lavoro prodotto dai bambini delle classi III B e III C di via Scandone è consistito nella creazione di un piccolo booklet contenente gli elaborati grafici degli alunni, che sono stati scannerizzati, rimpiccioliti e inseriti su fogli A3. Il risultato di questo lavoro è un collage di emozioni, colori, riflessioni contro il bullismo.  Il punto di partenza, per dialogare in classe sul tema del bullismo, è stato l’ascolto e l’interpretazione della canzoncina “Quel bulletto del carciofo” vincitrice del 59° festival dello Zecchino d’oro.

Alla cerimonia i bambini sono stati invitati a rappresentare ed interpretare “Quel bulletto del carciofo”. Gli alunni delle due classi si sono esibiti presso l’aula magna dell’istituto di Solofra alla presenza del D.S. prof.ssa Lucia Ranieri e di una platea gremita, attenta ed incuriosita, con una coreografia coinvolgente e significativa. L’esperienza, per alunni ed insegnanti, è stata interessante ed emozionante.

(Visited 85 times, 1 visits today)