Frutta e Verdura nelle Scuole e Olimpiadi della frutta

 

Il V Circolo “G. Palatucci” ha partecipato anche quest’anno al Programma Comunitario “Frutta e Verdura nelle scuole a. s. 2016/2017”, nato per incentivare negli alunni e nelle famiglie il consumo di frutta e verdura, sia ricevendo periodicamente porzioni di frutta e verdura, che gli alunni hanno potuto gustare a merenda, sia partecipando alle “Olimpiadi della Frutta”, il Concorso nazionale di idee che coinvolge i bambini in gare formative e divertenti sui temi legati al consumo di frutta e verdura.

Molte classi del Circolo hanno partecipato alle gare delle Olimpiadi. Nel plesso di Via Scandone le classi quarte hanno dato il loro contributo all’iniziativa con i loro lavori sui temi delle due tappe di quest’anno: lo “Slalom tra i sensi” e lo “Snowborg”. Nella prima tappa i partecipanti dovevano inventare un menù a base di frutta e verdura strutturato sui cinque colori della salute: rosso, verde, giallo-arancio, blu- viola e bianco. Nella seconda tappa bisognava realizzare un prodotto artistico con la frutta e la verdura e svolgere una ricerca su un prodotto tipico (frutto o ortaggio) della nostra regione, realizzando un cartellone sul tema.                                               (Continua…Clicca sul titolo!)

I nostri alunni si sono cimentati con entusiasmo nell’impresa e ne sono venuti fuori dei lavori davvero originali e divertenti, cui hanno dato il loro fondamentale contributo le famiglie. Mamme e figli, in particolare, hanno inventato dei menù davvero interessanti con piatti colorati e creativi.

Nell’ambito del Programma, inoltre, la nostra scuola è stata selezionata dal CREA per effettuare due visite presso il centro CREA-ORT, Centro di ricerca in orticoltura sito in via Cavalleggeri, 25 a Pontecagnano (Salerno). Le classi 4^ B e 4^ C del plesso di Via Scandone hanno visitato il centro il 5 aprile mentre la   4^ A e la 4^ B del plesso di Nobile hanno effettuato la visita il 10 aprile.

Il 5 aprile gli alunni delle quarte di Via Scandone si sono recati presso il centro dove hanno potuto rendersi conto personalmente di come si attui l’orticoltura, hanno discusso sul riciclaggio, sulla biodiversità, sulla coltivazione in verticale. Molto formativa è stata anche la passeggiata nell’orto didattico, in cui gli esperti hanno mostrato loro alcune tecniche di semina e di trapianto in terra.

(Visited 53 times, 1 visits today)