IL TEMPO DELLE “MELE”

Gli alunni del Plesso “A. Manganelli” di Picarelli, in occasione della festa finale del 3 giugno, alla presenza della D.S. Angela Tucci e di tantissimi genitori e nonni, si sono cimentati in diverse performance. Il leit moviv della manifestazione è stato il trionfo della vita e del bene di cui i bambini, ancorati ai valori testimoniati dalla famiglia e dalla scuola, sono portatori.

DSC_0134 (2)

Si riportano alcuni momenti chiave della manifestazione.

IL GIGANTE E LA BAMBINA

Il Gigante e la Bambina è una mimica gestuale. Il Gigante rappresenta il Male, ossia l’Oscurità, la Bambina rappresenta il Bene, ossia la Verità. Tutti i bambini rappresentano il Mondo. All’improvviso, come per magia, poichè la fantasia deve navigare nella mente di tutti dando sfogo alla speranza che deve sempre vivere nei nostri cuori, il Male, ossia il Gigante, preso dalla grande forza dell’Amore della Bambina, diventa buono. Questo vuole essere un messaggio di riflessione che nella vita dobbiamo essere ottimisti, augurandoci un mondo futuro migliore in cui l’Amore vince sul Male.

L’ALBERO DELLA VITA

L’albero della vita è una performance simbolica con il solo linguaggio del corpo. Come la pianta, affinchè germogli e cresca, ha bisogno del sole, dell’acqua e della mano diligente del contadino che accarezza la terra per poter portare buoni frutti in tutto il mondo, così tutti insieme dobbiamo prenderci per mano e volerci bene, perché “Amor vincit omnia”, come dicevano gli antichi, l’Amore vince su tutto!

MAMMA MIA

Il momento conclusivo ha visto tutti gli alunni della Scuola Primaria e dell’Infanzia salutare gli intervenuti esibendosi in una mimica gestuale dove la vulcanicità della cinetica non conosce limiti, sincronizzando il movimento nel tempo, nel ritmo e nello spazio, rendendo così il movimento unico ed eterogeneo. Una vera e propria esplosione di vitalità!

(Visited 31 times, 1 visits today)